Forza Sarah

Vorrei unire anche la mia piccola, insignificante voce al coro dei tanti italiani che si augurano che Sarah Scazzi, la ragazza scomparsa dalla Puglia qualche giorno fa, stia bene. Io me lo auguro anche per un’altra ragione: se lei sta bene, e quindi si è allontanata volontariamente da casa, allora si rivelerebbe verosimile un’ipotesi che mi hanno ispirato le immagini del suo paese e della sua famiglia. E cioè che Sarah non sia l’adolescente immatura che si descrive, bensì una ragazza con delle aspettative di vita e desideri molto distanti dagli scenari mostrati in tv. In questo caso sarei umanamente felice se si avessero sue notizie buone, ma non sono sicuro che lo sarei altrettanto se poi fosse costretta a tornare contro la sua volontà. Diciamo che le auguro tutto il meglio per lei – qualsiasi cosa questo sia.