Dittatura?

Molti italiani, quando pensano al fascismo, se lo immaginano col mascellone e i pantaloni alla zuava. Ma la dittatura del terzo millennio, secondo me, è assai più velenosa del ventennio; è fatta di lievi spostamenti, di impalpabili restringimenti delle libertà, di piccole capsule di ignominia che – inoculate in dosaggi omeopatici – la rendono possibile. Come l’esercito nelle città, o l’asservimento della Rai.

O il recente giro di vite sulla prostituzione. Che ha lo scopo dichiarato (e sacrosanto) di combattere il fenomeno delle lucciole in strada, ma che ottiene un effetto collaterale spettacolare: far entrare ben nove milioni di italiani (fonte: Corriere della sera) nel mirino della giustizia. Con questo provvedimento si include nella zona grigia dei possibili criminali il 15% della popolazione; persone perlopiù oneste che, da oggi, hanno qualcosa (“multe da 200 a 3 mila euro e arresti da 5 a 15 giorni”) da temere. Ecco come si fa, altro che fez.