Disegnato per spiacere

manganelloHo iniziato un piccolo nuovo progettino “politico” nel quale mi piacerebbe coinvolgere anche altre persone – inclusi voi. Il meccanismo ruota intorno a un blog che ho creato su Tumblr, Anti-human Design. In questo spazio raccolgo immagini e informazioni su un tema molto specifico: oggetti di design, quindi pensati da un designer, progettati specificamente per essere spiacevoli verso gli esseri umani o gli animali (quindi lo spremiagrumi antipatico da usare di Philippe Starck non vale). Ci sono molti esempi tra cui le panchine anti-barbone, il filo spinato a rasoio (razor wire) o il manganello a L (nella foto): chi disegna questi oggetti? Come vive? Si accorge del paradosso del suo agire? Nei miei sogni più selvaggi c’è anche un premio annuale anti-human design da conferire al “progettista che più si è distinto nel settore della spiacevolezza verso i suoi simili”.

Siamo circondati da oggetti del genere. Siccome avete anche tutti la macchina fotografica, vi inviterei a fotografarli (evitando magari cose già presenti nel blog) e a inviarli con ardore a antihumanXXXradiogladio.it (dove XXX sta per @), indicando luogo e scopo dell’oggetto fotografato.

8 thoughts on “Disegnato per spiacere

  1. Non ho foto sottomano (a meno di cercare su wikipedia / google, ma così non vale) però per i cani mi vengono in mente i “collari a strozzo/strangolo”. Più il cane tira e più soffoca, così si calma.

    (Non so se vado fuori tema, ma alcune armi sono fatte apposta per arrecare più danni di quanto uno si aspetterebbe:
    i cosiddetti “pappagalli verdi” – http://it.wikipedia.org/wiki/Pappagallo_verde – sono mine che hanno una certa forma per essere più aerodinamiche e planare meglio dal cielo; qiasi socuramente non è un caso che siano verdi e con una certa forma, perchè questo comporta che molte vittime siano bambini che le scambiano per pappagallini giocattolo.)

  2. Direi che Google vale senz’altro. Il guinzaglio a strozzo potrebbe essere assai antico (ma non meno efferato), mentre il pappagallo è certamente efferatissimo – benché la forma sia ambigua: se è vero che mirano ai bambini, una cluster-bomb-kinder-sorpresa mi sembrerebbe più efficace…

  3. Eh no, Menozero – sorry, il cassonetto per gli abiti è solo mal progettato, ma con uno scopo originariamente “nobile”, quindi non vale. Ma di tecnologia antibarbone ce n’è a pacchi: qualcuno mi segnala l’adozione di paletti appositi per impedire agli homeless di dormire vicino alle grate della metropolitana dalle quali sale aria calda…

  4. E’ vero, è assai simile – ma un po’ meno rigoroso (ci sono molti esempi di performance, human friendly design, ecc.). Ma alla fine va benissimo: l’anti human design è talmente diffuso (e in crescita) che due blog sul tema possono convivere…