Pio c’è

Oggi nel cielo di Milano si è ripetuto il vero miracolo annuale, altro che San Gennaro: la danza degli stormi di uccelli (non so dire di che tipo), che sembrano nastri nel cielo. Sono certo che ci sia una spiegazione scientifica, che sappiamo esattamente perché lo fanno. Però ogni volta non riesco a non starmene a bocca aperta a guardare questi animali che… boh. Che fanno questa danza coordinata che fa impallidire Esther Williams e ci fa sembrare animali primitivi, noi e il nostro Reggaeton. E se si crede che molti organismi coordinati insieme possano costituire un organismo che è la somma di tutti (il formicaio, per esempio, o una squadra di basket), ecco che gli sciami di uccelli che si avvitano l’un l’altro, che si fronteggiano, si mischiano e poi esplodono sembrano degli Dei, dei Titani d’aria e penne – altro che i Cavalieri dell’Apocalisse. Volteggi enigmatici, un esercizio collettivo furiosamente coordinato (le curve delle varie forme sono perfette) apparentemente senza sforzo, il cielo utilizzato come palcoscenico, come arena… Un miracolo, e la vera, conclusiva, inconfutabile prova dell’esistenza degli uccelli. Stavolta li ho filmati: scusate la mano tremula, ma fanno dei nastri davvero spettacolari (video inadatto per youtube, ma questo c’è).

2 thoughts on “Pio c’è